REMO: lavori in corso

Oggi sveliamo la seconda carta: REMO (o più precisamente R.E.M.O.). Iniziamo subito col dire che no, non si tratta di un gioco di ruolo sui due sfigatissimi piccioncini di manzoniana memoria. E aggiungiamo che sì, quel logo che si vede in basso a destra sulla copertina provvisoria fa di REMO un “powered by Fate”, ossia un gioco che sotto il cofano può vantare il motore di Fate Core (a tal proposito, non dimenticate di dare un’occhiata al fantastico lavoro che stanno portando avanti i ragazzi di Fate Italia).

Tornando a REMO, si tratta di un’ambientazione nata un anno fa, originariamente come sceneggiatura per un fumetto. Sebbene i propositi iniziali non saranno abbandonati, insieme a un amico abbiamo iniziato a pensare che forse giocare di ruolo con quell’ambientazione non sarebbe stato poi così male. Ecco dunque qualche informazione in più (il gioco è ancora allo stato embrionale, stiamo lavorando principalmente sull’ambientazione e sugli aspetti che vorremmo vedere in gioco):

remo

REMO è un gioco che parla di guerra. Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, vi vedrà nei panni di soldati di una divisione speciale, una sorta di esercito ombra che agisce parallelamente all’esercito regolare infiltrando tra i ranghi di quest’ultimo le proprie squadre speciali. Godendo del supporto dei piani alti dello Stato Italiano e del Partito Fascista, il Regio Esercito di Magica Offesa (da cui l’acronimo R.E.M.O.) si occupa di addestrare giovani militari all’arte della magia affinché diventino spietati soldati in grado di contrastare le divisioni “magiche” delle altre potenze mondiali.

Ogni esercito nazionale possiede una divisione speciale basata sulle esperienze magiche della nazione stessa. Qualche esempio: i tedeschi saranno in grado di operare incantesimi legati all’esoterismo tramite l’uso di oggetti magici fortemente voluti dal Führer, gli americani potranno contare sulla potentissima magia del mondo dei pellerossa, i russi potenzieranno lo sciamanesimo siberiano e le capacità rigenerative dei propri soldati, ecc.

Va da sé che, trattandosi di un gioco focalizzato sulla divisione magica italiana (ma nulla impedisce di estendere l’esperienza di gioco anche alle altre nazioni), i giocatori avranno a che fare con la magia proveniente principalmente dal mondo etrusco e romano. Almeno fino all’8 settembre del 1943, quando i personaggi dovranno scegliere da che parte stare…

Annunci

3 thoughts on “REMO: lavori in corso

Add yours

  1. È fascistissimo, ma ha delle premesse molto interessanti. Soprattutto perché si configura come uno scenario più che una semplice ambientazione e i personaggi dovranno fare scelte difficili, che avranno conseguenze sulla storia. 😉

    1. Se mi passi il paragone, è fascistissimo quanto può essere apparentemente nazista il personaggio di Schindler’s List. È come dici tu: l’idea è quella di creare personaggi “dilaniati” da conflitti interiori, in grado di fare scelte difficili. Non a caso il “traguardo” è l’8 settembre. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: