Il Risveglio

colossus_cloud
© Murilo Araujo

Centinaia di anni fa i Titani sono arrivati nel nostro mondo. Non sappiamo cosa li ha generati né se sono davvero il frutto di una creazione. Ci sono e questo ci basta. Hanno iniziato a erodere i confini della nostra terra, ci hanno rubato lo spazio vitale per crescere e diventare sempre più potenti, con l’unico obiettivo di eliminarci.

monkey_mountain
© Wesley Lin

La terra di Jotunne è antichissima e sotto la sua scorza dura i giganti dormono in attesa di essere risvegliati. Anni fa il piccolo Mior risvegliò per caso il gigante Kári e scoprì che i giganti non erano tutti malvagi e feroci, che la loro rabbia poteva essere placata o incanalata in maniera positiva. Kári non volle esser definito un Titano poiché credeva di essere diverso da quella progènie di giganti rabbiosi e implacabili; Kári era un Colosso.

Mior fu il capostipite di generazioni di Addestratori, bambini in grado di stabilire un contatto con un gigante per farne un Colosso. I giganti dormono nelle viscere della terra in attesa di essere risvegliati; se a farlo è un umano in età adulta, il gigante lo riconosce come nemico e pertanto il suo cuore si indurisce, inizia a odiare l’umanità e il suo unico scopo sarà quello di distruggerla; se invece a risvegliare il gigante è un bambino, il colosso vedrà la bontà e la semplicità di quel piccolo essere umano e gli si legherà fintantoché il bambino rimarrà tale. Si tratta di un legame magico e potentissimo, un legame che solo il tempo è in grado di spezzare. Crescere e diventare grandi, nel mondo di Colossus, può essere molto pericoloso.

titan
© Asahi

 

Annunci

11 thoughts on “Il Risveglio

Add yours

    1. Sto cercando anche di renderla meno “granitica”. Per farti un esempio: l’origine dei Titani rimarrà comunque un mistero. O meglio, sarà una delle domande alle quali rispondere durante il gioco. Ecco perché nel post precedente parlavo di note di ambientazione.

      1. Per intenderci non esiste un gioco in cui avere tanta o poca ambientazione sia sbagliato o giusto a prescindere. Se hai letto o giocato a Polaris dovresti capire bene cosa intendo.

      2. Hai ragione. Infatti credo dipenda tutto dall’esperienza di gioco che vuoi offrire. Fin dall’inizio, Colossus per me doveva essere un gioco con queste caratteristiche (una mappa personalizzabile, alcune pennellate di ambientazione, personaggi senza abilità particolari se non il legame con creature potentissime). Non lo sto scrivendo così perché ritengo sia sbagliato fornire un’ambientazione dettagliata, per capirci. 😉

      3. Ok, allora va bene. Solo che, in base a questo ragionamento, non ho capito di preciso che cosa intendessi quando hai detto: «Sto cercando anche di renderla meno “granitica”». Meno granitica rispetto a cosa?

      4. Mi sono spiegato male. Intendevo dire che l’ambientazione è nata con alcune certezze che ho preferito via via abbandonare, facendole diventare domande alle quali rispondere per “scoprire cosa accade”. Ecco il perché del “meno granitica”: meno granitica rispetto agli inizi.

      5. Con tanto di eventi, battaglie e storie di altri Addestratori. Tutto quel materiale lo manterrò ma verrà inserito solo come esempio per chiarire che tipo di storie si possono creare con Colossus.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: