Star Wars Fate Edition – Actual Play

leiaLo abbiamo tradotto, lo stiamo revisionando e sapevamo tutti che non sarebbe passato molto tempo prima di giocarlo.

Finalmente ieri sera, in compagnia di Daniele e Luca, ho attivato l’iperguida e per tre ore ci siamo addentrati nella galassia di Star Wars per una prima sessione che ci ha visto impegnati nella creazione della partita e dei personaggi (si sa, Fate Core è fatto così).

Questo è l’actual play della nostra giocata, o meglio è la cronaca della nostra giocata (gli esempi concreti di gioco giungeranno con i prossimi actual play).

Creazione della Partita

Ovviamente, utilizzando il regolamento di Star Wars Fate Edition e dunque l’ambientazione di Star Wars, saltiamo a piè pari tutta la parte relativa al rendere l’ambientazione adatta a Fate. Dobbiamo solo decidere l’Era nella quale ambientare la nostra avventura ma non abbiamo dubbi: l’Era della Vecchia Repubblica. Durante questi lunghi anni, i Sith si separano dai Jedi e creano diversi Imperi Sith che salgono al potere e poi svaniscono nell’oscurità.

La Scala

Dopo aver scelto di giocare una partita di scala piccola, ci concentriamo sul pianeta in cui ambientare la nostra storia. Il regolamento viene in aiuto fornendo una piccola lista di pianeti con una breve descrizione ma noi vogliamo di più: un pianeta tutto nostro! Daniele propone un pianeta nell’Anello Esterno in prossimità di qualche rotta commerciale, un pianeta con qualche tipo di risorsa. Luca ipotizza la presenza di una grossa nebulosa nelle vicinanze, qualcosa che renda difficile avvicinarsi o allontanarsi dal pianeta, e azzarda un nome: Anacreon. Intanto io scartabello Google Immagini per cercare una mappa della Galassia, la trovo, seguo la Rotta Corelliana verso sud, verso l’Orlo Esterno e trovo una biforcazione, una rotta dal nome inquietante: “Death Wind Corridor”. È lì, me lo sento. Siamo nei dintorni di Ryloth e Tatooine.

Dopo qualche minuto abbiamo pronto il nostro pianeta-miniera dal quale si estraggono cristalli che hanno molteplici usi, primo fra tutti la costruzione di scudi deflettori. La superficie del pianeta è interamente costellata da quelle che, dallo spazio, non sembrano altro che macchie sulla superficie verde. Si tratta, ovviamente, di miniere a cielo aperto. Da un punto di vista politico, Anacreon è un pianeta indipendente, formalmente alleato della Repubblica per ragioni commerciali.

mir_diamond_mine
Le miniere di diamanti della Russia ci forniscono il set perfetto per la nostra partita.

I Grandi Problemi

Il pmandalorianoassaggio successivo è la scelta dei Grandi Problemi della nostra ambientazione. Optiamo per un Problema Incombente e un Problema Attuale. Daniele non riesce a fare a meno dei Sith (d’altronde siamo in piena Era della Vecchia Repubblica, come dargli torto?), a me e Luca piace l’idea di un pianeta invaso e insanguinato da una sorta di guerra per la salvaguardia dell’ecosistema. Presto fatto, i nostri due Problemi sono già bell’e pronti:

Problema Incombente
Un Signore dei Sith si sta organizzando per la guerra
Aspetto: Un Oscuro Signore dei Sith

Problema Attuale
Un numeroso gruppo di Mandaloriani ha invaso il pianeta
Aspetto: Invasione dei Mandaloriani

Facce e Luoghi

Resta da decidere quali siano i luoghi e le persone importanti per la storia. Un luogo ce l’abbiamo già, ed è il pianeta Anacreon. Nell’assegnargli un aspetto decidiamo che il pianeta ha una stretta connessione con la Forza, come se fosse “polarizzato”.

Pianeta Anacreon
Aspetto: Polarizzato con la Forza

Poi ci servono due persone e sappiamo già come muoverci in questa direzione: una potrebbe essere il capo delle forze d’invasione mandaloriane (pagato per fare il proprio lavoro ma con un personalissimo codice d’onore) e l’altra sarà senz’altro una studiosa che ha a cuore l’esistenza del pianeta Anacreon e riesce a diventare il capo delle forze partigiane che resistono all’invasione.

Drall Balor
Generale delle Truppe d’invasione
Aspetto: Onorevole ma spietato

Syrena Tarmin
Capo delle Forze Partigiane
Aspetto: Morirei per ciò in cui credo


Arrivati fin qui, non ci è ancora chiaro perché Ryan M. Danks (l’autore di Star Wars Fate Edition) abbia deciso di inserire questo “disclaimer” sulla pagina del suo sito dedicata al download del regolamento:

UPDATE: This version of Star Wars was based on the Dec. 4th, 2012 release of Fate Core. Not much has changed since then that has any kind of noticeable impact on these rules, except for the number of stunts players are allowed to start with (which was increased from 1 to 3). This will create some truly epic characters in this version of Star Wars. If that is to your liking, have at it – your Jedi will feel like Jedi and your smugglers will be able to start with a fully customized starship. This will create more of a feel you get from video games and some novels. If you want to remain on the level of the movies, keep the dials where they are with 1 stunt and 3 refresh to start. Enjoy!

Ma l’actual play serve anche a questo. Non temete, ci arriveremo tra un po’.


Creazione dei Personaggi

AGGIORNAMENTO (21 maggio 2014): Daniele ha scritto un post particolareggiato che integra e chiarisce questo paragrafo, in particolar modo le tre fasi della creazione dei personaggi. Vi consiglio di leggerlo, lo trovate qui.

@ David Fernandez
@ David Fernandez

Ultimata la creazione della Partita, Daniele mi guarda e dice “Hai già pensato al tuo personaggio?”. Io non faccio altro che pensare nonscegliereunjedi, nonscegliereunjedi. E infatti non scelgo di essere un Jedi, bensì un contrabbandiere. Daniele opta per un Jedi donna. È solo l’idea iniziale. Il regolamento, in effetti, parla chiaro:

Per creare il vostro concetto base, scegliete un archetipo e una razza, come Esploratore Wookie o Jedi Umano. Se volete potete modificarlo in modo tale che rispecchi o suggerisca una relazione importante con una famiglia o un’organizzazione, come Principessa Umana di Alderaan o Membro Togruta del Consiglio Jedi.

Per poter utilizzare la Forza (sì, lo so che è la cosa che più vi interessa di tutto questo post), è necessario che il Concetto Base del vostro personaggio rappresenti in qualche modo la sensibilità alla Forza. Dunque potrete benissimo scegliere un Contrabbandiere Nautolan Sensibile alla Forza anche se, ovviamente, la scelta più logica sarebbe un Jedi, un Sith o un allievo non ancora addestrato all’uso della Forza.

Dopo una buona mezzora di discussioni, intrecci narrativi e proposte (con l’aiuto di Luca che si sobbarca il compito di fare da GM e fornisce il giusto ritmo alla prima sessione che, diciamolo, è un po’ il tallone di Achille di Fate Core), questi sono i risultati per quanto riguarda l’idea dietro ai personaggi:

PG Antonio

CONCETTO BASE: Contrabbandiere Cathar

PROBLEMA: Famigerato negli ambienti della Repubblica
NOME: Jocah Rhuum

FASE UNO – La vostra avventura
Sono stato attaccato da un caccia non identificato mentre trasportavo nella stiva della “Green Mantis” una reliquia Sith. Nell’attacco il mio secondo pilota è morto. Si trattava della mia compagna.
Aspetto: Vendicativo
FASE DUE – Incrociare i cammini
Nella cantina su Nar Shaddaa mi sento in dovere di difendere Sydalan e sfodero la mia pistola blaster.
Aspetto: Jocah spara sempre per primo
FASE TRE – Incrociare nuovamente i cammini
Su Dantooine decido di non consegnare la reliquia ai cacciatori di taglie o alle Bestie, bensì ai Cavalieri Jedi del Tempio in cambio di informazioni sul caccia che ha provocato la morte della mia compagna.
Aspetto: Canaglia fuori, buono dentro

 

PG Daniele

CONCETTO BASE: Jedi Echani ex cacciatrice di taglie
PROBLEMA: Tormentata dal Lato Oscuro
NOME: Sydalan Kimhaym

FASE UNO – La vostra avventura
Ero su Nar Shaddaa sulle tracce delle Bestie di Dantooine (da consegnare vive o morte) quando in una cantina scoppia una sparatoria a causa mia.
Aspetto: Nell’occhio del ciclone
FASE DUE – Incrociare i cammini
Ero nascosta sulla “Green Mantis” per sottrarre la reliquia Sith a Jocah, quando sono dovuta uscire allo scoperto e dargli una mano con i comandi per salvarci il culo dal caccia.
Aspetto: Veterana dello spazio
FASE TRE – Incrociare nuovamente i cammini
Le Bestie di Dantooine erano in contatto con un Signore dei Sith per consegnargli la reliquia tramite Jocah. Allo stesso modo i cacciatori erano sulle taglie di Jocah per riportare la reliquia al boss del crimine Hutt. Io ho sentito il potere
Aspetto: Cerco sempre di fare la cosa giusta

Abilità e Talenti

Scegliamo le nostre abilità in base al tipo di personaggio che è scaturito dalla fase di creazione di Concetto Base, Problema e Aspetti. Il regolamento di Star Wars Fate Edition propone alcune abilità nuove (come Blaster, Trasporti, Meccanica e Persuadere) ma il più delle volte si tratta di abilità standard di Fate Core con il “color” di Star Wars: Blaster non è altro che Sparare. La differenza sta tutta nei talenti suggeriti.

Ed è a questo punto (e ancor di più quando arriviamo agli Elementi Accessori) che iniziamo a capire il perché del “disclaimer” di Ryan. Star Wars Fate Edition è stato scritto quando il regolamento di Fate Core prevedeva un solo talento anziché tre. Con le modifiche effettuate al Fate Core e seguendo la creazione dei personaggi suggerita su Star Wars Fate Edition è molto probabile che vi ritroviate tra le mani un personaggio veramente epico. Questa sensazione aumenta quando, dopo aver scelto tre talenti, giunge il momento degli Elementi Accessori.

Elementi Accessori

Da regolamento, oggetti importanti e/o vantaggi sono considerati Elementi Accessori:

Ogni personaggio dispone del seguente budget che deve essere speso per acquistare elementi accessori:
+2 Aspetti
+2 Talenti
+6 Punti Abilità
I personaggi possono anche utilizzare le risorse iniziali disponibili nella fase di creazione del personaggio, se lo desiderano.

Daniele ha subito messo in chiaro le cose: “Io esigo una spada laser”. La Forza, considerata nel regolamento come Elemento Accessorio (in quanto vantaggio, supponiamo), non ha alcun costo se non un Concetto Base che contenga qualche riferimento all’essere sensibili alla Forza o affiliati a una tradizione della Forza. Così Daniele spende 1 aspetto e 2 talenti per acquistare una spada laser che permetterà ai suoi attacchi con Combattere di colpire con Arma:2. Inoltre, quando Sydalan otterrà un successo con stile in una difesa con Combattere contro un avversario che non impugna una spada laser, Daniele potrà decidere di infliggere un danno da 2 livelli piuttosto che ricevere un beneficio.

Io decido invece di investire 1 aspetto e 6 punti abilità per l’acquisto di un astrodroide. Poi, con l’aiuto di un aspetto investito da Daniele, spendo 2 talenti per l’acquisto di un’astronave pesantemente modificata, la “Green Mantis” (Aspetto: La nave più veloce della Galassia; Talenti: Iperguida interamente illegale e Generatore di scudo di protezione).

Ma come funziona, in sostanza, l’acquisto di nuovo equipaggiamento tramite questo meccanismo? Prendiamo come esempio l’astrodroide. Il regolamento riporta queste caratteristiche:

ELEMENTO ACCESSORIO: ASTRODROIDE
Permesso: Acquistare il droide durante la partita.
Costo: 1 aspetto e 6 punti abilità.
I droidi astromeccanici sono robot versatili generalmente utilizzati per la manutenzione e la riparazione delle astronavi e della tecnologia a esse collegata.
Aspetti: Astromeccanica
Abilità: Meccanica Buono (+3) e Trasporti Buono (+3)

Per ottenere l’astrodroide non devo far altro che spendere dal mio budget 1 aspetto (rappresentato da Astromeccanica) e 6 punti abilità (rappresentati dalla somma dei punteggi di Meccanica e Trasporti del droide da riparazione).

Altro esempio:

ELEMENTO ACCESSORIO: TRASPORTO SPAZIALE
Permesso: Proprietario dell’astronave.
Costo: aspetti e talenti, investiti da più personaggi.
Questa astronave è stata pesantemente modificata nel corso degli anni, incrementandone la velocità, dotandola di scudi di protezione e potenziandone le performance a livelli praticamente illegali.
Aspetti: La nave più veloce della Galassia, Scompartimenti da trasporto nascosti, Famosa nave di contrabbandieri
Talenti:
– Iperguida interamente illegale. I Piloti ottengono un bonus di +2 quando utilizzano Trasporti per vincere gare di velocità.
– Generatore di scudo di protezione. Quando avete successo in un tiro di Meccanica effettuato per creare un vantaggio collegato all’attivazione, al ripristino o all’incremento degli scudi, ottenete un’invocazione gratuita aggiuntiva di questo vantaggio.

In questo caso Daniele ha speso 1 aspetto dal suo budget per ottenere La nave più veloce della Galassia mentre io, con 2 talenti spesi, mi sono aggiudicato l’iperguida illegale e gli scudi di protezione per la nostra “Green Mantis”.


È innegabile dunque che questa modalità d’uso degli Elementi Accessori sbilanci un po’ il gioco ma è lo stesso regolamento di Fate Core a mettere le mani avanti, considerando gli extra né più e né meno che – appunto – extra: qualcosa che se vuoi puoi mettere in gioco, altrimenti non succede nulla. Alla fine della creazione dei nostri personaggi, ci siamo ritrovati con una Jedi Euchani veramente Jedi che condivide la nave più veloce della Galassia (provvista di astrodroide) con un contrabbandiere Cathar. Avremmo potuto decidere di abbassare il numero dei Talenti a 1 (per avere personaggi un po’ meno epici) ma alla fin fine, cavolo, è Star Wars!

Per concludere il lunghissimo AP di questa prima sessione, ecco le schede dei PG:

Clicca sull’immagine per visualizzare il PDF

Clicca sull’immagine per visualizzare il PDF
Annunci

2 thoughts on “Star Wars Fate Edition – Actual Play

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: