Sulle tracce degli orchi – Parte 1

Raccontare storie ci è sembrato il modo migliore per farvi annusare l’atmosfera di Tirnath-en-Êl Annûn. Dopo aver seguito le orme di Nivie diretta all’accampamento dei Guardiani, ecco la storia di Aranarth, un esploratore dei Tirnath incaricato di prevenire le mosse degli orchi e far scattare la trappola.

© Tommaso Galmacci
© Tommaso Galmacci

Aranarth smontò da cavallo e si guardò intorno. La radura era immersa nel silenzio e, al di là degli alberi, più a nord, le montagne si ergevano minacciose nel terso tramonto invernale. Ultimogenito di un umile Guardiano, Aranarth aveva imparato fin da giovane a cavarsela nelle terre selvagge.

Una sera d’ottobre di molti anni prima, il padre lo aveva condotto a cavallo ai margini delle Tyrn Gordath e lì lo aveva lasciato, giurandogli che sarebbe tornato a prenderlo alle prime luci dell’alba. Sarebbero dovuti passare ancora alcuni anni prima che il Re Stregone di Angmar inviasse i suoi spettri per rianimare i poveri resti dei Dúnedain ivi seppelliti; ciò nonostante gli uomini evitavano di gironzolare tra quei colli erbosi al calar del sole.

Aranarth ricordava di essersi seduto sull’erba soffice e di aver aspettato fino all’arrivo del padre, il mattino dopo. Dalle Tyrn Gordath, le montagne di Angmar non erano visibili eppure l’erba era la stessa, soffice e tenace.

Aranarth si accovacciò, mosse la terra con le dita e la annusò: una flebile traccia di orchi, probabilmente di qualche settimana prima. Raramente gli orchi decidevano di non utilizzare quel sentiero. La trappola non avrebbe funzionato.

Aranarth montò sul suo cavallo, sistemò il mantello sulle spalle e si lanciò al galoppo verso l’accampamento dei Tirnath-en-Êl Annûn, i “Guardiani della Stella d’Occidente”, sperando di giungervi per tempo in modo tale da avvertirli del pericolo che correvano e poi spingersi più a sud per cercare le tracce di un pericolo strisciante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: